sabato 27 giugno 2015

Quelle che......

Facendo una carrellata fra tutte (tante) le donne che conosco, posso dire che non sopporto quelle che:


  • la menopausa la soffrono solo loro. In realtà non hanno molti sintomi, ma anche una paio di vampate diventano una tragedia e non fanno che rompere le scatole alle amiche che ci sono già passate (indenni) chiedendo in continuazione “ma per quanto tempo andrò avanti così”? “ ma anche tu avevi così caldo”? “che dici faccio o no la terapia ormonale”?
  • appena spunta un uomo all’orizzonte si mettono subito il rossetto, spingono la pancia in dentro e sfoderano un sorriso accattivante…in sintesi : civettano con chiunque!
  • vanno in spiaggia alle 8 del mattino piene di orecchini, anelli e braccialetti rigorosamente veri, magari completati anche da unpaio di mega occhiali da sole che fanno tanto “modella in incognito”, peccato che loro siano invece alte 1,60 e pure cicciottelle quindi non corrano alcun rischio di essere confuse con una top
  • parlano solo di ricette. Appena accenni che ieri sera hai cenato bene ti chiedono immediatamente di descrivere nei particolari com’era cucinato il piatto. E se non lo fai? Nessun problema, ti propinano la loro versione!!!
  • “Oddio, ma la vacanza al Forte ormai la fanno tutti!” Molto, ma molto meglio St Barth (poi se chiedi loro dov’è ovviamente non lo sanno)
  • quando ti incontrano dopo anni che non ti vedono “ascolta, dobbiamo assolutamente combinare una serata. Domani ti chiamo” e per altri 20 anni non si fanno più vive…
  • chiamano tutti “tesoro”, dal loro amore, fino al cane. Il problema è che non sai mai chi è e se davvero è il loro tesoro….
  • con labbroni a canotto  zigomi che sembrano palline da golf  e occhi in su come quelli delle civette (animali) affermano perentorie che non si sono mai fatte alcun tipo di ritocco
  • non stanno mai zitte un secondo, che non sopportano i silenzi, che sembrano tante radio (e viene una gran voglia di spegnerle)
  • non perdono occasione per parlar male dei loro mariti (assenti) . Allora mi chiedo “se ti dà così fastidio, perché non ti separi”?
  • bamboleggiano anche a 60 anni suonati, con risatine, vocine , ammiccamenti, continue espressioni di meraviglia come se fossero vissute sempre nella foresta amazzonica e scoprano solo adesso che siamo in un modo civilizzato
  • non rispondono mai al cellulare. ( Allora perché l’hanno comprato?) oppure che quando rispondono lo fanno a voce così alta che chiunque nel giro di chilometri è in grado di ascoltare tutta la conversazione.
  • quando le incontri sono tutte un “ma ti trovo uno splendore”!, “ma come stai bene”! e poi appena volti l’angolo…”mamma mia, hai visto com’è ridotta?”
  • devono sempre dire la loro, pretendono di avere sempre ragione, contraddicono tutti perché si sentono superiori (e non lo sono)


Più mi guardo intorno e mi rendo conto che le donne  che ucciderei superano di decine e decine quelle che salverei


1 commento:

  1. Condivido tutto, sono le donne delle quali non potrei mai essere veramente amica....non saprei di che parlare. Sono quelle che definisco parrucchiere....con tutto rispetto .

    RispondiElimina